Io REX, il cane morsicatore.

"Atteso che il veterinario ufficiale dott. (.....) ha giudicato sfavorevolmente  l'esito dell'esame clinico comportamentale, concluso in data 9 giugno 2016, sul cane morsicature di razza Pastore Tedesco....""Considerato, quindi, che detto cane è da considerarsi a elevato rischio di aggressività"....

Ordinanza n. 17/...

Ordina

"L'iscrizione del cane morsicatore [......] nel registro dei cani impegnativi. [......] La notifica della presente ordinanza al proprietario e al detentore del cane, al Sindaco del Comune di Residenza, al Sindaco del Comune del detentore ai Comandanti delle Caserme dei Carabinieri...

Questa ordinanza mi è stata comunicata in quanto detentore di Rex, il morsicatore, due giorni dopo essermi recato nel domicilio del proprietario  per prenderlo in consegna. In tale circostanza ho potuto "tagliare" con un coltello l'aria ANSIOGENA che imperversava in quella famiglia. Vittima, sia chiaro, dei maltrattamenti a cui Rex li aveva sottoposti.


Dopo svariati minuti di scene di "psicodramma", ho detto al proprietario: "per favore, lo metta nel furgone, poi mi arrangio io a tirarlo fuori" (i modi non erano da Lord Inglese devo riconoscerlo, forse ora che i Lord sono extracomunitari perderanno anche loro la pazienza)

Storia di REX Prima Parte

La lotta sul Furgone

Fucile scarico.

Purtroppo il fucile che uso in questi pericolosissimi interventi era scarico, quindi ho dovuto fare alla vecchia e mi sono messo l'armatura, non quella dei cavalieri ma quella che usano i sub che scendono a fotografare gli squali.


Con i tempi che corrono e con il proliferare di casi di questo tipo, abbiamo dovuto fare questo grosso investimento. 


Comunque dopo interminabili momenti di panico REX è sceso.

In questo video potete, chiaramente, notare gli effetti devastanti della lotta.


Risulta palese, dall'andatura del soggetto, che non ci siamo risparmiati nel confronto. 


Definirlo una guerra è riduttivo, per fortuna avevo la mia armatura e, ovviamente, non vi faccio vedere lo strumento medievale che ho utilizzato per "convincerlo" a scendere.


Abbiamo rischiato il dramma, ma per fortuna e con tanta coercizione REX, sotto minaccia, è sceso e sono riuscito a metterlo nel box d'isolamento.


Credetemi, dopo questo intervento, sto seriamente considerando di ritirarmi da queste battaglie, non ho più l'età. Mi tiene in pista soltanto la missione di tenere lontano dalle città, dai bambini, dagli anziani questi cani così PERICOLOSI.

Storia di REX Seconda Parte

Fotografia della ricetta originale.

Se, a questo punto dell'articolo, qualcuno non avesse capito che facevo del SARCASMO spietato, vi chiedo di osservare attentamente  lo sguardo e l'espressione del povero REX.


Quando aprì lo sportello laterale del furgone, Rex si fece avanti per uscire, lo fissai intensamente, pronto a chiudere lo sportello qualora volesse aggredirmi. Per tutta risposta al mio gesto ottieni dapprima un tentativo di fuga da parte di Rex (verso il fondo del furgone sia chiaro), seguì il primo segnale calmante: si mise seduto, poi girò la testa. 


Non contento (colpa della mia mente che lo sapeva un cane mordace), continuai con il mio atteggiamento mettendo pressione psicologica, risultato: si fece la pipi addosso.


Invitai, dunque, Rex a scendere ma prima si fece mettere il guinzaglio scorrevole (quello marrone che vedete nell'immagine ), senza alcuna resistenza scese e il risultato lo vedete nel video.


Tre minuti dopo era in un box (mica d'isolamento) e vi assicuro che ci vollero più di sette giorni per fare in modo che smettesse di "pisciarsi" addosso ogni volta che mi avvicinavo.



Ai proprietari, chiedendo scuse in anticipo per i modi, gli ho detto di tutto in modo assertivo ma senza misurare le parole (e chi mi conosce sa che siccome le uso per lavoro so essere molto spietato).


La risposta sincera è stata di scuse.


Se volete leggete il link nell'immagine. Ma anche se non volte leggete questo paragrafo:


Effetti indesiderati[modifica | modifica wikitesto]

I principali effetti indesiderati della fluvoxamina sono nausea, sonnolenza, insonnia, agitazione, nervosismo, vertigini, tremori, anoressia, dispepsia, stipsi, diarrea, xerostomia, sudorazione, palpitazioni, cefalea, astenia. N.B. Nel 2004 la FDA allerta per il rischio di un aumento di ideazioni suicide per un peggioramento del comportamento, soprattutto negli adolescenti in terapia con gli SSRIs.


Al veterinario comportamentale, al momento, non ho potuto dire nulla.


L'ordinanza, però, prevede che dovrà passare per rivalutare il soggetto.


Questa volta lo potrà fare non a cinque metri di distanza, mentre gli scapestrati dei padroni lo tenevano (chiuso in un'angolo vada bene) e REX mostrava tutto il suo istinto omicida (scene per cui meriterebbe un Oscar dell'Accademia). 


Prima di farglielo vedere, e con tutto il mio self control Britannico, le parlerò con garbo dell'influenza che ogni ambiente esercita sugli esseri viventi che vi abitano.


Sicuro di ottenere, prove alla mano (Rex intendo), un proficuo dialogo con il Veterinario che ci farà crescere entrambi nel beneficio di REX il morsicatore, suggerirò con eleganza e tono peccati, ma assolutamente in dialetto bergamasco:


        DI FARSI LUI STESSO UNA BELLA FLEBO CON QUESTA MERDA.

Omar Beltran